Archive for 30 giugno 2012

Dialogo sul nodo-rifiuti fra i grillini e la Giunta

SAN GIOVANNI LUPATOTO. Il Movimento 5 Stelle tende la mano al centrosinistra su Ca’ del Bue
L’obiettivo comune è fermare il riavvio dell’inceneritore: ecco le dieci regole per riciclare e differenziare riducendo i costi

27/06/2012

Zoom Foto

La vagliatura dei rifiuti nell’impianto di selezione di Ca’ del Bue

Sarà il progetto «Rifiuti zero» il terreno di incontro fra la maggioranza guidata dal sindaco Federico Vantini e il Movimento 5 Stelle? I grillini sembrano tendere la mano al centrosinistra su un argomento ad entrambi caro, quello del riciclo dei rifiuti. Michele Ghibellini, uno degli esponenti del Movimento 5 Stelle lupatotino, si è recato a Capannori, comune di 46mila abitanti della provincia di Lucca, considerato il capofila della raccolta differenziata e del riciclo e qui ha incontrato Alessio Ciacci, assessore all’ambiente, che ha illustrato i dieci punti da realizzare per arrivare ai «Rifiuti zero». I grillini sono convinti che la vera alternativ…

LEGGI TUTTO…

Ca’ del Bue: comincia lo studio per definire il «punto zero»

SAN GIOVANNI LUPATOTO. La ricerca costa 20mila euro: la Giunta ha dato il via libera al pagamento della prima tranche
Inizia la rilevazione che la passata amministrazione aveva affidato al Cnr per verificare l’attuale stato di inquinamento nell’area circostante l’inceneritore

23/06/2012

Zoom Foto

Ca’ del Bue: per lo screening ambientale ora sono versati 8mila euro

Dovrebbe prendere avvio nel giro di qualche giorno la rilevazione che la passata amministrazione comunale aveva commissionato al Consiglio Nazionale delle ricerche attraverso l’Istituto di fisiologia clinica di Pisa (che fa parte del Cnr) relativamente al «punto zero» nei territori circostanti l’inceneritore di Ca’ del Bue. L’attuale giunta guidata dal sindaco Federico Vantini…

LEGGI TUTTO…

Zerman: «Ca’ del Bue mai stato influenzato»

SAN GIOVANNI LUPATOTO. L’ex risponde piccato all’attuale sindaco
«È un’accusa scorretta e priva di motivazione»

24/06/2012

Zoom Foto

L’ex sindaco Fabrizio Zerman

È pepata e un po’ provocatoria la replica dell’ex sindaco Fabrizio Zerman alla dichiarazione dell’attuale sindaco Federico Vantini sulla battaglia all’inceneritore di Ca’ del Bue. Ieri Vantini aveva detto, dalle pagine del nostro giornale che «l’opposizione all’inceneritore di Ca’ del Bue e al suo ampliamento rimane fermissima. Credo che possa essere rinforzata anche dal fatto che questa maggioranza, e chi la rappresenta, sono svincolati da apparentamenti di filiera. Noi infatti non dobbiamo rendere conto a strutture superiori di partito come accadeva, di fatto, in precedenza». L’accusa, abbastanza esplicita, …

LEGGI TUTTO…

Fumata nera in settima Gugole non ce la fa

Fumata nera in settima Gugole non ce la fa

21/06/2012

Zoom Foto

Giorgio Gugole

Fumata nera in settima circoscrizione, che comprende San Michele Extra e Porto San Pancrazio, per l’elezione del nuovo presidente. Nove i voti favorevoli sui 17 consiglieri presenti, uno era assente per motivi di lavoro, sono andati a favore all’esponente della Lista Tosi, Giorgio Gugole. A sostenere la candidatura di Gugole, i sette eletti nella Lista Tosi, l’unico esponente della Lega Francesco Vartolo e l’eletto in quota Udc Marco Nordera a cui andrebbe la vicepresidenza. Hanno invece votato contro i cinque consiglieri del Partito Democratico, i due del Pdl, Massimo Bartiromo e il presidente uscente Daniele Perbellini, mentre si è astenuto il rappresentante del Movimento 5 Stelle. E’ stata una seduta molto animata, seguita da molti abitanti del quartiere che hanno affollato l’aula consiliare di piazza del Popolo. Erano presenti anche alcuni esponenti comumali tra cui il vicesindaco Vito Giacino, l’assessore Anna Leso e il consigliere del Pd Stefano Vallani e l’ex assessore Daniele Polato. La seduta si è aperta con la lettura di un documento programmatico da parte del candidato presidente della Lista Tosi, Giorgio Gugole sulle linee guida che dovrebbero caratterizzare la maggioranza e sulle opere da realizzare nei prossimi anni . Molto critico sui contenuti del documento il presidente uscente Daniele Perbellini che spiega. «Non ci sono margini per poter aderire al documento sottoscritto dai nove consiglieri perché mancano alcune questioni importanti che interessano il nostro territorio. Uno dei punti caldi è Cà del Bue su cui non c’è traccia e sulla promozione e valorizzazione delle aree agricole del nostro territorio». Una situazione di stallo quindi la cui soluzione sembra piuttosto lontana. «C’è da prendere atto – ha spiegato Gugole a termine del consiglio – che non c’è una maggioranza politica in grado di esprimere il presidente. Dialogo sì, campagna acquisti no». Nuova seduta la prossima settimana. L.P.

“Consulta, nessuna deroga sui rifiuti “

Per una volta una sentenza chiara anche per i cittadini.

La Corte Costituzionale ha emesso il suo verdetto: il livello di raccolta differenziata previsto per legge, 65% a fine 2012, non può essere derogato ed ogni comune lo deve necessariamente raggiungere.
Stiamo naturalmente parlando di un traguardo minimo, non certo del massimo livello a cui una corretta gestione dei rifiuti consente di arrivare.

Il caso è nato in Piemonte dove una legge regionale aveva previsto sconti ai comuni …

LEGGI TUTTO…