ACERRA: differenziata passata in 12 mesi dal 10% al 62% – Così non servono più gli inceneritori !!!

 CAMPANIA

Rifiuti, la lezione di Acerra
in un anno differenziata al 62%

Il comune premiato dal Conai per lo straordinario successo ottenuto nel giro di appena 12 mesi (+52%). Buoni acquisto per i cittadini in base al peso del materiale salvato dalla discarica

Rifiuti, la lezione di Acerra in un anno differenziata al 62%

ROMA – Mentre a Roma si continuava a litigare sulla scelta di un posto per costruire la nuova discarica, lasciando languere la raccolta differenziata su percentuali di poco superiori al 20%, Acerra, comune simbolo dell’unico termovalorizzatore della Campania, metteva a segno un clamoroso record passando nel giro di appena un anno dal 10 al 62%. A certificarlo è il Conai, il Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi, che ha assegnato all’amministrazione governata dal centrosinistra il premio ‘start up’.

“Si è riusciti ad aumentare del 52% la differenziata grazie a un porta a porta spinto, all’eliminazione dei cassonetti, e a un Centro raccolta tecnologico”, spiega Fabio Costarella, responsabile area sud del Conai. Prima del nuovo sistema, ricorda, la raccolta veniva fatta in maniera prevalentemente stradale. Tutti i materiali (carta, vetro, plastica e metalli, organico, indifferenziato) vengono invece ritirati ora direttamente a casa.

“La riuscita della differenziata – osserva Vincenzo Angelico, assessore all’Ambiente del comune di Acerra – è stata frutto anche di un’opera di divulgazione e informazione tra i cittadini; e siamo in 60.000. Ora vogliamo fare ancora di più”. Il territorio, rileva Maria Piscopo, dirigente del…

… LEGGI TUTTO

QR Code - Take this post Mobile!

Use this unique QR (Quick Response) code with your smart device. The code will save the url of this webpage to the device for mobile sharing and storage.

Comments are closed.